Puglia: si va verso un rinvio delle aperture delle scuole, di ogni ordine e grado, di almeno 7 giorni. Sindacati favorevoli

Gen 4, 2021 | Attualità | 0 commenti

Puglia: si va verso un rinvio delle aperture delle scuole di almeno 7 giorni. Sindacati favorevoli
  • Facebook
  • Twitter
  • Gmail

Sette o 15 giorni di rinvio per lezioni in presenza

Iscriviti al nostro canale telegram per restare aggiornato in tempo reale, clicca qui

Segui la nostra pagina facebook e resta sempre aggiornato, clicca qui

Rinvio necessario per contenere il covid

Si va verso il rinvio della ripresa delle lezioni scolastiche in presenza in Puglia a causa delle restrizioni Covid. È durato circa tre ore l’incontro in videoconferenza tra il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, gli assessori Leo, Lopalco e Maurodinoia, Anna Cammalleri direttore dell’Usr e i sindacati sul tema della riapertura delle scuole il 7 gennaio.

Le rappresentanze sindacali all’unanimità hanno chiesto al presidente di rinviare l’avvio delle lezioni in presenza di una settimana o 15 giorni, e di stabilire per tutti gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado la didattica a distanza.

Il presidente Emiliano “si riserva,- prosegue la nota – alla luce di queste richieste, di decidere. Anche sulla base dei segnali che verranno dal Governo nazionale nelle prossime ore” .

“Ringraziamo i sindacati e l’ufficio scolastico regionale – dichiarano al termine della riunione il presidente e i componenti della Giunta – per il clima costruttivo con cui hanno affrontato i temi connessi alla ripresa a gennaio delle attività didattiche per il primo e secondo ciclo. Siamo certi che le istituzioni scolastiche insieme con la Regione Puglia, nell’ambito delle reciproche competenze, continueranno a dimostrare l’ottima capacità organizzativa di cui hanno già dato prova negli scorsi mesi. Si lavora senza interruzione, anche di domenica, per trovare le soluzioni più giuste,” concludono. “

 

Fonte, clicca qui

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This